Le cose sbagliate in App

La fortuna di scrivere libri, di carta o in digitale, è questa: l’esser partecipe di un discorso.

Ogni autore ha poi i suoi toni e le sue fantasie da soddisfare, le sue manie da perseguire, nello sviluppare il suo discorso personale, partendo dal singolo libro ma andando sempre oltre, al prossimo o a quello precedente.

“Le cose sbagliate”, come romanzo e come storia produttiva, ha queste forti radici comunicative e di confronto che non mi stanco di portare avanti, sperimentando anche nuove forme e modi di relazionarsi, di persona, attraverso le presentazioni, ma anche online.

In questo senso l’ultima “cosa sbagliata” che vi propongo e un’app artigianale, non m’interessava farne una da distribuire su larga scala, ma solo realizzarne una che dimostrasse quali possibilità ha un autore di parlare e scrivere, soprattutto scrivere, per contesti testuali diversi, lanciando la propria storia nelle mani dei lettori, direttamente sui loro tablet o smartphone.

L’app di “Le cose sbagliate” che vi propongo potete scaricarla attraverso questo link:

http://bcca9886-2835-4e3c-8bd2-366485161580.mobapp.at/landing/Desktop#.U-tOBlbJCio

oppure attraverso questo codice QR da inquadrare con una app Scan:

App Mobiloe di Le cose sbagliate

App Mobile di Le cose sbagliate

Annunci